Benzedrina

[Finestre al posto delle porte. E viceversa. Rampante arco triplo, a tratteggiare una basilica. Senza croci. Prosecuzione innaturale di piazze elettrificate. Rito pagano, strazio gaudente. E i muti sorrisi. Tuniche, allori: sottoterra. Nel tempo, millenario, di un Impero devastato. Cristianizzato.] “Eccoti.” Anoressizzante, psicostimolante. Arsenica. Improvvisata Duchessa. Delle aurore cacciate e le tenebre recintate. Degli ambulanti, […]

Leucosia

Lago Albano – CASTELLI ROMANI Apolide e dimesso quasi deforme, mendicante dal clivo collinoso raccolsi una missiva sulla criniera lacustre. Abbacinato compresi quanto l’intimo pubblicitario fosse lusinghiero e gli angoli consumati quelli d’una cartolina anni 80. Invito non nuziale. S’inscenò difronte all’estasi visiva una villa storica, con statue apollinee e geometrici affreschi. [Boiserie d’arnande…] La […]

Ligea

Lungotevere, quartiere Flaminio – ROMA Invitato di compleanno. Sconosciuta la sposa per una sera, i tacchi antrace sotto le unghia vinaccia: un piedistallo di bellezza! La festa galleggiante di luminarie policrome a gonfiare vele. Battello fluviale. Borghese il crepuscolo, a nivee scie perlage in flûte e cellulari lampeggianti. Tra le amiche la gemella potabile in […]

Partenope

Coney Island – Brooklyn, N.Y.C. Aurora, smaltata di vento. Dagli stracci vermigli e, ad imitare un ghiacciato rosé, feroce virginea odorosa, come bella di notte bruci o splendi! Stordito sulla spiaggia ad ammirarne la pirotecnica, naufragai annoiato dal chiasso nottambulo. Scaraventata sulla sabbia una creatura dai capelli zuppi ad obnubilar il belviso, le alghe nel […]

Mandala – parte terza

Si alzò in piedi, appoggiò con innata sensualità la lunga gamba affusolata sulla spalla dell’uomo, fece una leggera pressione con la punta della scarpa centrando l’omero. L’uomo indietreggiò senza opporre resistenza fino a ritrovarsi sdraiato, orizzontale sotto di lei. Lui la percorreva con lo sguardo lungo la verticale del suo corpo che come una colonna […]

Giuoco spietato

Perderemo la partita a scacchi, io gioco spesso (preferisco i bianchi, a parte Gervinho), il vantaggio della prima mossa, l’occupazione del centro della scacchiera. L’umanità va “distrutta”. Il Cristo velato conferma la cattiveria di Dio. Ne abbiamo uno senza nome, i molti morti, ed anche gli eletti, saranno dimenticati. Noi giocheremo con le bandiere al […]

Vertigine

Bevvi la grappa la prima volta da ragazzo e sedevo alla destra del padre. Questa catapulta si chiama memoria. Tu eri molto bella e forse ancor oggi lo sei. Ero attraversato da un buon sentimento, non pensavo ai vulcani eruttanti. C’è un grande amore, il padre fa sedere la figlia sulle proprie ginocchia e le […]

Lo spazio del tempo

“L’uomo libero è immorale”, quanto spesso me ne dimentico, provo un certo disagio a grattare un fondo senza troppa convinzione, il mio vecchio divano, quand’ero più piccolo dormivo lì. La bicicletta. Un piano di studio, non sleghero’ la mia sincerità (è bambina senza occhi e senza naso, con una bocca piena di denti incatenata all’olmo). […]

Idrofobia

Mi spostai per raccogliere una storia di mare e mi ritrovai nella foresta. In chiaro, nella mente giacevano 2 pensieri. Nessun tentativo apre la porta, la fragranza impercettibile dominava, solo, seduto sul divano antistante la toilette. Volarono le piume, nascosto giaceva un delicato equilibrio. Riluttante. Accovacciato parlava con se stesso. X:”chi sei tu?” sbracciava lanciando […]

Umanoidi

Se non ha ragione del Fato, l’uomo resta uomo, dove si nasconde la sabbia? Nelle vene? La congettura, ci arriverà il giovane ragazzo a piedi nudi, perché lo chiameranno Semidio? Imperativo, siediti, rastrella le sensazioni, che ne sai del dolore? Il dolore fisico. La foresta non è più scura se puoi fare luce dagli occhi, […]